Dotto arterioso pervio

Assistenza legale e medico legale per malformazioni congenite
causata da antidepressivi prescritti o non interrotti in gravidanza

Gli avvocati di GRDLEX possono assistere, su tutto il territorio nazionale ed all'estero, le famiglie di bambini nati affetti da dotto arterioso pervio in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di antidepressivi teratogeni durante la gravidanza o in età fertile.

 Per sapere se puoi ottenere il risarcimento dei danni, ottieni una consulenza gratuita contattandoci al 06-90281097 o a info@gredlex.com

Un numero crescente di studi scientifici ha collegato l'uso di alcuni antidepressivi detti SSRI durante la gravidanza a un rischio più elevato di difetti cardiaci congeniti come il dotto arterioso pervio (PDA). Questo difetto potenzialmente letale comporta un flusso sanguigno anormale tra le due principali arterie collegate al cuore.

Per info gratuite contattaci subito

Cos'è il dotto arterioso pervio (PDA)?

Il PDA è un difetto di nascita congenito estremamente raro ma estremamente grave caratterizzato da un'apertura persistente tra i due principali vasi sanguigni che portano al cuore. Il dotto arterioso è un vaso sanguigno fetale che normalmente si chiude subito dopo la nascita. Nel PDA, tuttavia, tale vaso sanguigno non si chiude e rimane invece "pervio", con conseguente trasmissione irregolare di sangue tra l'aorta e l'arteria polmonare. Il difetto è comune nei bambini prematuri, così come in quelli con problemi polmonari persistenti come l'ipossia.
Un PDA consente a una certa quantità di sangue ossigenato dal lato sinistro del cuore di tornare ai polmoni dall'aorta all'arteria polmonare. Se la pervietà è consistente, il bambino diventa a corto di fiato a causa della maggiore pressione sui polmoni causata dal flusso extra di sangue. Tale processo determina un utilizzo di calorie maggiore del normale e spesso interferisce con la capacità del bambino di nutrirsi. Se non trattato, un PDA può causare un flusso eccessivo di sangue attraverso il cuore, indebolendo il muscolo cardiaco e causando insufficienza cardiaca e altre complicazioni potenzialmente letali.

Sintomi di pervietà del dotto arterioso

Un piccolo PDA spesso causa pochi o alcuni sintomi facilmente e tempestivamente identificabili. Tuttavia, se il difetto diventa più grande - come spesso accade - il bambino può avere difficoltà ad ingrassare e mostrare una serie di segni e sintomi rivelatori, tra cui:

  • Difficoltà ad'alimentarsi, scarsa crescita
  • Sudore associato al pianto o al gioco
  • Respirazione veloce persistente o mancanza di respiro
  • Facilità a stancarsi
  • Battito cardiaco veloce
  • infezioni polmonari frequenti
  • Tono della pelle bluastro o grigiastro

Gli individui affetti spesso presentano questi sintomi in modo estremamente diverso tra loro. Sebbene diagnosticato comunemente nell'infanzia, la scoperta del dotto arterioso pervio può essere ritardata fino alla tarda infanzia o addirittura all'età adulta. Quando il difetto è identificato, i segni e i sintomi sono coerenti con lo shunting da sinistra a destra. Il volume dello shunt è determinato dalla dimensione della apertura di comunicazione e dalla resistenza vascolare polmonare (PVR).
Il PDA può anche essere accompagnato da una varietà di altri difetti cardiaci congeniti, che devono essere presi in considerazione al momento della diagnosi. In molti casi, la diagnosi e il trattamento di un PDA sono fondamentali per i bambini con gravi lesioni cardiache.

Pervietà del dotto arterioso e rischio di endocardite

I bambini nati con lieve pervietà del dotto arterioso, se da un lato non corrono il rischio di insufficienza cardiaca, sono comunque a rischio di sviluppare endocardite. Quest'ultima è una condizione potenzialmente pericolosa per la vita caratterizzata da una grave infezione del cuore, delle sue valvole o dei suoi vasi sanguigni. L'endocardite può causare disfunzione cardiaca, ictus e persino la morte.
L'endocardite si verifica quando i germi nel sangue del bambino si attaccano al cuore, si moltiplicano e stabiliscono un'infezione locale. In un cuore normale, le valvole e i vasi sono protetti dall'endocardite da una fodera interna che li isola dai germi e dai globuli bianchi. Tuttavia, il dotto arterioso pervio fa sì che il flusso sanguigno sia ruvido e turbolento a causa di getti di sangue che sotto alta pressione passano attraverso la malformazione. Ciò consente ai germi di collocarsi sulle pareti dei vasi. Finché il dotto arterioso è presente, il paziente rimane quindi a rischio di endocardite.

Trattamento per il dotto arterioso pervio

I piani di trattamento per le persone affette da PDA variano a seconda dell'età del paziente, della storia clinica e della dimensione del difetto. Le opzioni di trattamento più popolari includono:

  • Legatura del PDA - Durante questa procedura chirurgica, viene praticata un'incisione sul lato sinistro del torace del bambino. Il PDA viene quindi chiuso legandolo o tagliandolo, interrompendo il flusso sanguigno attraverso il dotto arterioso.
  • Procedura transcatetere (cateterizzazione cardiaca) - Un tubo lungo e sottile (catetere) viene inserito in un'arteria nell'inguine del bambino e guidato al cuore mediante immagini ottenute da raggi X. Una piccola spina o bobina viene quindi posizionata attraverso il catetere per tappare il foro. Questo è il metodo più comune di trattamento per il PDA.
  • Farmaci - Il medico può prescrivere determinati farmaci per stringere (stringere) il muscolo nella parete del PDA, che può chiudere l'apertura. Inoltre, il medico del bambino può prescrivere altri farmaci per rafforzare il muscolo cardiaco e liberare il corpo dai liquidi in eccesso.

Antidepressivi e gravidanza

Se sei incinta o stai pianificando una gravidanza e stai prendendo un farmaco antidepressivo, dovresti parlare con il tuo medico delle varie opzioni di trattamento. Gli antidepressivi hanno dimostrato in numerosi casi di rappresentare un serio rischio per il feto se assunti da donne in gravidanza. Tuttavia, non interrompere l'assunzione di antidepressivi senza prima consultare il medico - solo il medico può determinare ciò che è giusto per te e il tuo bambino.

C'è un limite di tempo per presentare una richiesta di danni per dotto arterioso pervio?

Anche se incoraggiamo tutti i nostri potenziali clienti a prestare molta attenzione nella scelta del loro avvocato per danni da farmaco, è importante capire che il tempo è essenziale. Il termine di prescrizione è di dieci anni dalla diagnosi del difetto congenito. Trascorso tale periodo non si ha più il diritto all'eventuale risarcimento e non è più possibile esercitare la relativa azione legale. Inoltre, non siamo in grado di fornirti consulenza legale senza prima valutare il tuo caso. Di conseguenza, si prega di prendere il tempo ora di contattarci utilizzando il modulo di contatto e-mail riservato qui sotto o chiamandoci

Consulenza Legale Gratuita

Se tu o un tuo caro siete i genitori di bambini nati affetti da pervietà del dotto arterioso in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di antidepressivi teratogeni durante la gravidanza o alla mancata informazione circa i rischi nei confronti di donne in età fertile o in gravidanza, i nostri avvocati con esperienza in malasanità farmaceutica possono aiutarti a capire come ottenere giustizia ed assisterti nell'azione legale contro il sanitario e/o la struttura sanitaria o la casa farmaceutica.

 Per una consulenza gratuita contatta il nostro studio con una delle seguenti modalità:

 

Ottieni consulenza gratuita

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    La tua email

    Sintesi della vicenda e danno subito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

    Siamo avvocati specialisti in casi di errore medico

    Ti assistiamo in ogni fase del risarcimento
    Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

    TORNA SU