Bambini od anziani investiti: risarcimento

Risarcimento danni per le persone investite da veicoli a motore e i loro parenti

Sia i bambini che gli anziani sono soggetti ad un maggior rischio di essere investiti mentre attraversano la strada. La maggior parte (55%) delle vittime per investimento di pedone e costituita da anziani da 65 anni in su mentre il numero dei bambini investiti, dopo anni di calo, è oggi in preoccupante aumento, con più di 50 decessi l'anno.

Le persone anziane non hanno la capacità di spostarsi tra le intersezioni tanto velocemente quanto gli adulti più giovani ed hanno una percezione ridotta dei veicoli in avvicinamento dovuta anche ai problemi d'udito ed alla vista.

I bambini fino a 13 anni di età, secondo uno studio realizzato nel Department of Psychological and Brain Sciences dell'università dell'Iowa, non hanno ancora sviluppato appieno le capacità di valutazione di percezione visiva e le abilità motorie necessarie attraversare la strada in modo coerente e senza mettersi in pericolo.

Tali gruppi a rischio quindi non hanno la stessa capacità di salvarsi dalla negligenza di un conducente distratto e possono, senza colpa, mettersi in situazioni di pericolo attraverso delle condotte scorrette o maldestre.

In caso di attraversamento di bambini ed anziani gli automobilisti sono tenuti ad osservare una particolare diligenza

L'art. 191 comma 3 del codice della strada stabilisce che il conducente deve prevenire le situazioni di pericolo che possano derivare da comportamenti scorretti o maldestri di bambini o di anziani, quando sia ragionevole prevederli in relazione alla situazione di fatto.

L'automobilista deve sempre presumere che il bambino e l'anziano non abbiano una completa consapevolezza delle regole del codice della strada e che, in particolare, non abbiano una corretta percezione dei veicoli in avvicinamento.

I conducenti devono fare particolare attenzione nelle aree ad alta densità di bambini come scuole, quartieri residenziali o parchi. In tali aree possono verificarsi situazioni rischiose. Ad esempio, il bambino potrebbe incautamente immettersi nella strada per recuperare una palla od un giocattolo.

La stessa attenzione deve essere prestata quando un anziano si accinge o ha iniziato ad attraversare la strada.

Queste situazioni possono causare tragedie se un'auto viaggia lungo la strada nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

I conducenti devono quindi prestare una particolare cautela non appena individuano bambini o anziani vicino alla strada e, naturalmente, devono tenere gli occhi concentrati sulla strada anziché sul loro GPS, radio o telefono cellulare.

Come deve comportarsi l'automobilista in caso di attraversamento di soggetti invalidi

L'art. 191 comma 3 stabilisce, I conducenti devono fermarsi quando una persona invalida con ridotte capacità motorie o su carrozzella, o munita di bastone bianco, o accompagnata da cane guida, o munita di bastone bianco-rosso in caso di persona sordocieca, o comunque altrimenti riconoscibile, attraversa la carreggiata o si accinge ad attraversarla

Distrazione dei pedoni adolescenti

Il telefono cellulare rappresenta un problema anche per i pedoni, in particolare se adolescenti. L'adolescente medio passa ogni giorno un numero smodato di ore con gli occhi fissi sullo smartphone. Tale fenomeno determina in generale una diminuzione delle capacità di interagire col mondo esterno, compresa la capacità di rendersi conto dei pericoli insiti nell'attraversare una strada.

In internet si possono trovare video in cui pedoni talmente distratti dal loro smartphone accidentalmente finiscono in una fontana o in un'aiuola all'interno di centri commerciali. Quando il pedone tiene gli occhi fissi sul cellulare mentre cammina in strada le conseguenze possono essere molto meno piacevoli.

Casi tipo di azione legale per investimento di anziani o bambini

  • Tizia, di 13 anni sta attraversando la strada con sua madre presso un'incrocio molto trafficato. Un taxi investe la ragazza, causandole la frattura del braccio destro. I genitori della ragazza fanno causa al conducente. Quest'ultimo si difende affermando che la ragazza e la mamma abbiano attraversato la strada, benché sulle strisce pedonali, mentre il semaforo per i pedoni era di colore rosso e, comunque, iniziando l'attraversamento in modo talmente repentino da non consentirgli di frenare, circostanza riportata anche dal testimone dell'automobilista. La parte attrice invece sostiene che il semaforo era verde e che l'attraversamento era avvenuto lentamente. Tale circostanza viene confermata dai due testimoni dell'attrice. La controversia si conclude con una transazione in cui l'assicurazione dell'autoveicolo versa ai genitori della bambina un risarcimento giudicato congruo.
  • Sempronio, di anni 9, attraversa la strada presso un incrocio vicino alla sua scuola, da cui era appena uscito insieme ai suoi compagni di classe. Un auto lo investe. Il bambino perde conoscenza e subisce un trauma chiuso alla testa. I genitori chiedono il risarcimento al conducente. Quest'ultimo contesta la responsabilità, sostenendo che il ragazzo si sia gettato in strada troppo repentinamente. I genitori del bambino affermano invece che il bambino avesse iniziato l'attraversamento in modo cauto e che, in ogni caso, l'automobilista avrebbe dovuto prestare una particolare cautela in considerazione del fatto che si trovava vicino ad una scuola all'orario in cui di solito terminano le lezioni e che sul marciapiede vi erano molti adolescenti. In particolare, affermano che il conducente avrebbe dovuto prevedere e prevenire situazioni di pericolo derivanti comportamenti scorretti o maldestri di bambini. La controversia si conclude quindi con una accordo con cui si riconosce alla famiglia del bambino una somma relativa al danno biologico subito.

Ottieni assistenza legale per il tuo caso

Se un familiare bambino o anziano ha subito lesioni a causa di un investimento sulle strisce pedonali, avete il diritto di essere risarciti di tutti i conseguenti danni patrimoniali e non patrimoniali. I professionisti di GRDLEX trattano quotidianamente casi di gravi danni da incidente stradale ed hanno le competenze necessarie per assistere le vittime di investimento nella procedura verso il risarcimento. Chiamaci al numero 06-90281097 o ottieni una consulenza gratuita online.

Ottieni consulenza gratuita

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    La tua email

    Sintesi della vicenda e danno subito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

    Siamo avvocati specialisti in risarcimenti danni

    Ti assistiamo in ogni fase del risarcimento
    Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

    TORNA SU