Domanda:

Mia madre è morta l’anno scorso dopo essere stata colpita da una donna che era al volante della propria vettura. È stata immediatamente portata in ospedale dove ha combattuto tra la vita e la morte per 5 ore. Avendo riportato varie lesioni e non essendo riuscita a superarle, è morta.

Le circostanze in cui si è verificato l’incidente mi permettono di fare causa alla donna che l’ha uccisa? Cosa succederebbe se la persona in questione non fosse munita di assicurazione? Grazie per qualsiasi informazione mi darete.

Disclaimer: le informazioni fornite in risposta non sono pareri legali di natura oggettiva. Sono informazioni generiche basate sui pochi dati pervenutici. In nessun modo le informazioni da noi fornite in questo caso, o altrove nel sito, devono essere prese alla lettera nella risoluzione di questioni di natura legale. Le nostre risposte non devono essere considerate dritte legali assolute, assicuratevi pertanto di rivolgervi ad un avvocato competente nella vostra zona.

Risposta:

In base ai fatti da lei raccontati, la responsabilità dell'altra parte può essere solo presunta e non affermata con estrema certezza. E' possibile solo ipotizzare, dunque, che possa essere rivolta una richiesta di risarcimento danni nei confronti della proprietaria e conducente della vettura che avrebbe causato il decesso di sua madre

Se il conducente responsabile fosse assicurato per responsabilità civile al momento del sinistro e la compagnia dello stesso riconoscesse che le azioni del proprio assicurato siano state la causa diretta della morte della vittima, con molta probabilità la compagnia assicurativa offrirà una somma che potrà avvicinarsi ai massimali di risarcimento.

Se il conducente responsabile non fosse invece munito di assicurazione per responsabilità civile al momento dello scontro, allora la sua famiglia potrebbe essere risarcita solo rivalendosi sui beni del conducente. Se il conducente possedesse dei beni (immobili, denaro, titoli d'investimento) e venisse dichiarato colpevole dal giudice, lei potrebbe, insieme alla sua famiglia, utilizzare la sentenza per effettuare pignoramenti dei detti beni sino a concorrenza della somma di risarcimento dovuta.

I nostri migliori auguri,

GRDLEX

Ottieni consulenza gratuita

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    La tua email

    Sintesi della vicenda e danno subito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

    Siamo avvocati specialisti in risarcimenti danni

    Ti assistiamo in ogni fase del risarcimento
    Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

    TORNA SU