Ernia del disco da incidente stradale

Hai subito un ernia del disco grave a causa di un incidente stradale?
Vuoi capire come ottenere il risarcimento?

Come si verifica l'ernia del disco?

La forza generata dalla collisione in un incidente stradale e maggiore di quella che il corpo delle persone presenti all'interno dei veicoli possa gestire. Tale forza d'urto comporta spesso lesioni alla testa, al collo e alla schiena a causa dell'improvvisa decelerazione: il corpo resta indietro mentre l'auto si ferma e poi viene sbattuto in avanti, colpendo la cintura di sicurezza, l'airbag, il volante o il parabrezza.

Se sei rimasto ferito in un incidente d'auto, contatta il nostro studio per una consulenza gratuita con una delle seguenti modalità:

Nozioni di base sulla colonna vertebrale

La colonna vertebrale è formata da 33 vertebre congiunte da dischi di cartilagine. La colonna può essere divisa in cinque regioni: cervicale, toracica, lombare, sacrale e coccige.

La regione cervicale è la parte superiore della colonna vertebrale che inizia nel collo ed è lunga sette vertebre. La porzione toracica è la più lunga con 12 vertebre che partono dalla parte inferiore del collo e raggiungono la parte centrale della schiena. La regione lombare è probabilmente la più nota. ed è costituita da cinque vertebre fino a raggiungere la porzione sacrale, anch'essa lunga cinque vertebre. Il coccige è anche conosciuto come osso sacro ed è in realtà costituito da quattro ossa fuse insieme. La regione sacrale e il coccige non sono mobili come le regioni che le precedono.

Le conseguenze di una lesione spinale, che si tratti di una vertebra rotta o di un ernia del disco, dipenderanno da dove si trova la lesione. I dischi erniati nella regione cervicale, o collo, possono causare dolore muscolare nelle braccia, spalle e parte superiore della schiena. Le erniazioni del disco sono comuni nella regione lombare o nella parte bassa della schiena e possono causare dolore ai glutei, alle gambe e ai piedi.

Cosa devi sapere sui dischi intervertebrali

La colonna vertebrale è ammortizzata e protetta da dischi intervertebrali. La forma di questi dischi può essere paragonata a quella di uno pneumatico o di una ciambella. L'anello esterno, noto come l'annulus, è costituito da tenaci bande fibrose che si attaccano sopra e sotto le vertebre. L'interno del disco, come il centro della ciambella o la camera d'aria del pneumatico, è un fluido gelatinoso chiamato nucleo.

I dischi consentono la mobilità della colonna vertebrale ed evitano che le vertebre premano le une contro le altre.

Col passare del tempo, i dischi perdono fluidità e diventano più fragili, con conseguente assottigliamento del cuscinetto tra le vertebre. Questo è il motivo per cui gli anziani diminuiscono di altezza e le persone spesso hanno più problemi alla schiena man mano che invecchiano.

Conseguenze dell'ernia del disco

L'erniazione del disco si verifica quando l'interno del gel morbido del disco viene espulso fuori attraverso una fessura apertasi nella fascia esterna dura. Questo gel può arrivare a comprimere i nervi, causando dolore da lieve a grave e altre complicazioni.

I dischi subiscono molti traumi e vari fattori, come le forze d'urto generate da un incidente d'auto, possono causarne l'erniazione. I dischi erniati possono costituire una lesione minore di cui le persone non sono nemmeno a conoscenza, ma possono anche essere considerati una lesione grave quando causano gravi problemi neurologici.

L'ernia del disco può causare dolore al collo, alle braccia, alle spalle e alla parte superiore della schiena, nonché debolezza e intorpidimento. Il dolore può improvvisamente peggiorare quando si tossisce o starnutisce.

Un'erniazione del disco nella parte posteriore può causare dolore, formicolio, intorpidimento e debolezza nei glutei, nelle cosce, nei polpacci e nei piedi. Può verificarsi fastidio a causa del disco e dolore a causa della compressione di un nervo. A seconda del nervo si cui preme l'ernia del disco, possono verificarsi complicanze più gravi come la disfunzione della vescica o dell'intestino e perdita di sensibilità in aree come la parte posteriore delle gambe e l'interno delle cosce.

Trattamento dell'ernia del disco

L'esame più adatto per vedere se hai un'ernia del disco e quale ne sia la sia l'entità è la risonanza magnetica. Sarà poi necessario verificare i riflessi, la gamma di movimento, la capacità di camminare, la forza muscolare e il livello di sensibilità del paziente.

Le ernie del disco minori sono spesso trattate con farmaci antidolorifici e con il riposo. Lesioni da moderate a gravi possono richiedere farmaci per il dolore neurologico. antidolorifici narcotici, rilassanti muscolari e terapia fisica.

Le ernie del dico gravi richiedono un intervento chirurgico. Il neurochirurgo spesso rimuove parte del disco per ridurne l'ernia e eliminare la pressione sui nervi interessati. In casi più estremi, il disco deve essere rimosso completamente e le vertebre fuse tra loro.

Come può assisterti lo Studio Stefano Gallo

Le ernie del disco, anche se all'inizio sembrano essere una lesione minore, devono essere sempre trattate da un medico. Ciò significa che sarà necessario trascorrere tempo in ospedale, effettuare esami per immagini come una risonanza magnetica e altri esami medici. Se hai un'ernia più grave, potresti avere dolori forti e non riuscire a lavorare. Se la vescica o l'intestino vengono interessati, è necessario un intervento chirurgico immediato. Il recupero dopo l'intervento chirurgico varia. I sintomi possono persistere per mesi e potresti non essere in grado di lavorare per un lunghi periodi.

Tutte queste procedure mediche e il tempo lontano dal lavoro determinano un danno anche economico oltre che fisico che deve essere risarcito dal responsabile della lesione.

Se hai subito un'ernia del disco dopo un incidente d'auto, dovresti quindi rivolgerti ad uno studio legale con esperienza in incidenti stradali sia per gestire al meglio le trattative con la compagnia di assicurazione, sia per citare in giudizio il responsabile ed essere assistito nella procedura in tribunale.

Per una consulenza gratuita contatta il nostro studio con una delle seguenti modalità:

Ottieni consulenza gratuita

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    La tua email

    Sintesi della vicenda e danno subito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

    Siamo avvocati specialisti in risarcimenti danni

    Ti assistiamo in ogni fase del risarcimento
    Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

    TORNA SU