Prolasso della valvola mitrale

Assistenza legale e medico legale per Anomalia di Ebstein
causata da antidepressivi prescritti o non interrotti in gravidanza

Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono una classe di farmaci da prescrizione usati per trattare i sintomi della depressione e altre gravi condizioni psicologiche. L'uso di SSRI da parte delle donne durante la gravidanza è oggetto di controversia, poiché i detti farmaci sono stati associati ad una serie di gravi anomalie congenite, tra cui il prolasso della valvola mitrale (MVP). Questa condizione influisce sulla funzione del cuore del bambino e può essere fatale se non trattata in modo tempestivo.

Panoramica sul prolasso della valvola mitrale

Il prolasso della valvola mitrale (MVP) è un raro difetto congenito nascita congenito che colpisce la valvola mitrale, una valvola cardiaca a due lembi situata tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro. Nei bambini nati con MVP, uno o entrambi i lembi valvolari sono troppo grandi e la valvola stessa non è in grado di chiudersi in modo uniforme ad ogni battito cardiaco. Poiché non è in grado di chiudersi correttamente, la valvola torna nell'area dell'atrio sinistro, causando ciò che viene definito come "clic". Con il lembo a volte può esserci una leggera fuoriuscita di sangue (rigurgito), che si traduce in un soffio cardiaco udibile che può essere rilevato da un medico con uno stetoscopio.
Il prolasso della valvola mitrale è noto con numerosi altri nomi, tra cui:

  • Valvola mitrale a palloncino
  • Sindrome di Barlow
  • Valvola mitrale Billowing
  • Sindrome ticchettio-mormorio
  • Sindrome della valvola floscia
  • Valvola mitrale mixomatosa
  • Sindrome del prolasso della valvola mitrale

Quali sono i sintomi del prolasso della valvola mitrale?

I segni ed i sintomi indicativi del prolasso della valvola mitrale indotto da antidepressivi si verificano in genere perché il sangue torna all'indietro attraverso la valvola (rigurgito). I sintomi MVP possono variare notevolmente da un paziente all'altro e possono includere:

  • battito cardiaco accelerato o irregolare (aritmia)
  • vertigini o stordimento
  • difficoltà a respirare o mancanza di respiro, spesso quando il soggetto è sdraiato in piano o durante
  • l'attività fisica
  • Fatica
  • dolore al petto che non è causato da un attacco di cuore o malattia coronarica

Molte persone nate con prolasso della valvola mitrale non hanno mai riscontrato alcun sintomo. Tuttavia, possono verificarsi numerose complicazioni rare tra cui dolore al petto e battito cardiaco irregolare, entrambi possono essere trattati con beta-bloccanti. Un'altra complicanza rara comporta la formazione di coaguli di sangue sulla valvola, rendendo i pazienti con MVP sensibili agli ictus.
La più comune e grave complicanza associata al prolasso della valvola mitrale è l'endocardite, una condizione caratterizzata da infezione batterica della valvola mitrale. Sebbene possa essere fatale se non trattata, l'endocardite può essere efficacemente gestita con i farmaci. Gli individui con prolasso della valvola mitrale sono più comunemente vulnerabili a contrarre l'endocardite quando sono sottoposti a determinate procedure mediche, interventi dentistici o interventi minori.

Diagnosi e prognosi

L'MVP viene spesso rilevata durante un esame fisico di routine del bambino da un medico con uno stetoscopio. Le valvole cardiache allungate tendono a produrre un ticchettio quando si chiudono. Se la valvola mitrale sta perdendo sangue nell'atrio sinistro, possono essere presenti un soffio cardiaco udibile o un sibilo. Tuttavia, questi suoni potrebbero non essere sempre presenti e potrebbero presentarsi e scomparire in modo imprevedibile. Il medico del bambino potrebbe non sentirli al momento dell'esame, anche se il bambino ha un prolasso della valvola mitrale in piena regola. In questo caso, il bambino potrebbe dover sottoporsi a ulteriori esami per diagnosticare in modo definitivo la MVP. Tali esami possono includere:

  • Ecocardiografia - Lo strumento più utile per diagnosticare l'MVP; utilizza le onde sonore per creare un'immagine mobile del cuore del bambino. L'ecocardiografia mostra la dimensione e la forma del cuore e indica quanto bene funzionano le camere cardiache e le valvole.
  • Ultrasuono Doppler - Comunemente usato come parte di un esame ecografico, gli ultrasuoni Doppler mostrano la velocità e la direzione del flusso sanguigno attraverso la valvola mitrale.
  • Radiografia del torace - Usata per individuare liquido nei polmoni o per mostrare se il cuore è ingrandito.
  • Elettrocardiogramma (ECG) - L'ECG viene utilizzato per registrare l'attività elettrica del cuore. Questo esame può mostrare quanto velocemente batte il cuore e se il ritmo è regolare o irregolare. L'ECG registra anche la forza e la tempistica dei segnali elettrici mentre passano attraverso il cuore del bambino.
    L'esito per i bambini nati con prolasso della valvola mitrale dipende in gran parte dalle condizioni di base che accompagnano il difetto. Nella maggior parte dei casi l'MVP è benigna, quindi non è necessaria alcuna terapia o restrizione. La maggior parte dei sintomi può essere efficacemente gestita con i farmaci da prescrizione. Nei casi gravi di MVP, può essere necessaria la riparazione della valvola o la sostituzione della valvola.

C'è un limite di tempo per presentare una causa per prolasso della valvola mitrale?

Anche se incoraggiamo tutti i nostri potenziali clienti a prestare molta attenzione nella scelta del loro avvocato per danni da farmaco, è importante capire che il tempo è essenziale. Il termine di prescrizione è di tre, cinque o dieci anni dalla diagnosi del difetto congenito. Trascorso tale periodo non si ha più il diritto all'eventuale risarcimento e non è più possibile esercitare la relativa azione legale. Inoltre, non siamo in grado di fornirti consulenza legale senza prima valutare il tuo caso. Di conseguenza, è consigliabile muoversi per tempo se non si desidera incorrere nella prescrizione.

Consulenza Legale Gratuita

Se tu o un tuo caro siete i genitori di bambini nati affetti da prolasso della valvola mitrale in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di farmaci teratogeni durante la gravidanza, i nostri avvocati con esperienza in malasanità farmaceutica possono aiutarti a capire come ottenere giustizia ed assisterti nell'azione legale contro il sanitario e/o la struttura sanitaria o la casa farmaceutica.

 Per una consulenza gratuita contatta il nostro studio con una delle seguenti modalità:

 

Ottieni consulenza gratuita

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    La tua email

    Sintesi della vicenda e danno subito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

    Siamo avvocati specialisti in casi di errore medico

    Ti assistiamo in ogni fase del risarcimento
    Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

    TORNA SU