Ipoplasia

Assistenza legale e medico legale per ipoplasia
causata da farmaci prescritti o non interrotti in gravidanza

Gli avvocati di GRDLEX possono assistere, su tutto il territorio nazionale ed all'estero, le famiglie di bambini nati affetti da ipoplasia in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di farmaci teratogeni durante la gravidanza o in età fertile.

 Per sapere se puoi ottenere il risarcimento dei danni, ottieni una consulenza gratuita contattandoci al 06-90281097 o a info@gredlex.com

Recenti studi hanno individuato un'associazione tra l'uso materno di alcuni farmaci da prescrizione e un grave difetto congenito alla nascita noto come ipoplasia. Questa anomalia congenita si verifica quando uno o più organi o tessuti del bambino sono sottosviluppati a causa di un numero insufficiente di cellule presenti durante lo sviluppo fetale.

Per maggiori info contattaci al 06-90281097 o a info@studiolegalestefanogallo.it

Panoramica sull'ipoplasia

L'ipoplasia è un raro difetto alla nascita congenito caratterizzato dal grave sottosviluppo o dallo sviluppo incompleto di un numero indefinito di diversi tessuti o organi. Più specificamente, il termine si riferisce a un numero inadeguato o inferiore alla norma di cellule presenti durante lo sviluppo fetale. L'ipoplasia può verificarsi in qualsiasi tessuto o organo ed è descrittiva di molte condizioni mediche tra cui (ma non solo) il sottosviluppo di:

  • seni
  • testicoli
  • ovaie
  • timo
  • grandi labbra
  • cervelletto
  • denti
  • camere cardiache (nella sindrome del cuore sinistro ipoplasico e del cuore destro ipoplasico)
  • nervo ottico (ipoplasia del nervo ottico)
  • osso sacro
  • muscolo facciale
  • pollici
  • polmoni
  • intestino tenue
  • dita
  • orecchie

Tipi di ipoplasia

I tre tipi di ipoplasia più comunemente riportati riguardano le dita, le unghie e la faccia. L'ipoplasia delle dita si verifica quando il bambino nasce con dita e / o pollici più piccoli del normale. Questa anomalia può influire sullo sviluppo di tessuto osseo, muscolare e nervoso. Segni e sintomi di ipoplasia delle dita possono includere i seguenti:

  • dita sottosviluppate
  • tendini, muscoli o ossa anormali
  • mani palmate
  • incapacità di sviluppare le ossa, facendo aderire il dito solo con i tessuti molli e la pelle

L'ipoplasia delle unghie si verifica quando le unghie o le unghie dei piedi sono gravemente sottosviluppate o mancanti del tutto. Questo difetto è talvolta accompagnato da ipoplasia delle dita. Se le unghie sono presenti, tendono ad essere a mala pena esistenti o coperte da crepe o solchi. L'ipoplasia delle unghie ha il potenziale di causare aperture nelle dita che possono rendere il bambino che ne è affetto più vulnerabile alle infezioni e alle malattie.
La forma più grave di questo difetto, l'ipoplasia della parte media del viso, è caratterizzata dal sottosviluppo delle cavità oculari, degli zigomi e della mascella superiore. I bambini nati con questa condizione avranno gli occhi sporgenti perché le strutture rimanenti del viso continueranno a crescere normalmente e le aree interessate sembreranno ridotte. L'ipoplasia del viso può portare a complicazioni gravi come secchezza oculare, apnea ostruttiva del sonno e allineamento anormale della mandibola.

Trattamento dell'ipoplasia

Un dato certamente positivo è che la maggior parte dei tipi di ipoplasia può essere corretta con la chirurgia. Esistono sono molte opzioni di trattamento differenti: In primo luogo, il bambino sarà valutato da un team di medici specializzati nel trattamento dell'ipoplasia. A seconda del tipo di ipoplasia di cui soffre il bambino, il team medico potrà essere composto da chirurghi plastici, dentisti, ortodontisti, specialisti dell'apprendimento e dello sviluppo o logopedisti. Il trattamento dipenderà dalla gravità del difetto e dalle strutture coinvolte.

Mancata informazione da parte della casa farmaceutica

Le agenzie di controllo sui farmaci come l'italiana AIFA e l'europea EMA misurano la sicurezza e l'efficacia di un farmaco determinando se i benefici superano o meno i potenziali rischi. Tuttavia, questa valutazione può essere fatta in modo definitivo solo se la casa farmaceutica produttrice del farmaco fornisca tutte le informazioni ad esso relative. Sfortunatamente, alcune case farmaceutiche intenzionalmente hanno celato dati preziosi relativi ai farmaci da esse prodotti. Questa pratica censurabile mette a rischio milioni di consumatori di dare alla luce bambini affetti da difetti alla nascita congeniti catastrofici come l'ipoplasia. L'unico modo per proteggere te stesso e tuo figlio da ulteriori danni da parte di grandi compagnie farmaceutiche è farsi assistere da un avvocato con esperienza in danni da farmaco.

Farmaci teratogeni in gravidanza e condotte colpose da parte di medici e o strutture sanitarie

Indipendentemente dal fatto se la casa farmaceutica indichi espressamente nel foglio illustrativo il rischio di malformazioni associato all'uso di determinati farmaci in gravidanza, il medico e/o la struttura sanitaria devono essere perfettamente al corrente degli effetti collaterali associati dalla letteratura scientifica ai farmaci che prescrivono ai loro pazienti.Il medico e/o la struttura sanitaria, in caso di bambino nato con malformazioni, sono responsabili se:

  • non hanno informato la loro paziente in età fertile o in gravidanza degli effetti collaterali associati al farmaco che stava assumendo o
  • non hanno fatto sospendere l'assunzione del farmaco teratogeno alla paziente durante la gravidanza o
  • hanno addirittura prescritto il detto farmaco durante la gravidanza

C'è un limite di tempo nel presentare una causa per l'ipoplasia?

Anche se incoraggiamo tutti i nostri potenziali clienti a prestare molta attenzione nella scelta del loro avvocato per danni da farmaco, è importante capire che il tempo è essenziale. Il termine di prescrizione è di dieci anni dalla diagnosi del difetto congenito. Trascorso tale periodo non si ha più il diritto all'eventuale risarcimento e non è più possibile esercitare la relativa azione legale. Inoltre, non siamo in grado di fornirti consulenza legale senza prima valutare il tuo caso. Di conseguenza, si prega di prendere il tempo ora di contattarci utilizzando il modulo di contatto e-mail riservato qui sotto o chiamandoci

Consulenza Legale Gratuita

Se tu o un tuo caro siete i genitori di bambini nati affetti da ipoplasia in seguito alla prescrizione o alla mancata interruzione di farmaci teratogeni durante la gravidanza o alla mancata informazione circa i rischi nei confronti di donne in età fertile o in gravidanza, i nostri avvocati con esperienza in malasanità farmaceutica possono aiutarti a capire come ottenere giustizia ed assisterti nell'azione legale contro il sanitario e/o la struttura sanitaria o la casa farmaceutica.

 Per una consulenza gratuita contatta il nostro studio con una delle seguenti modalità:

 

Ottieni consulenza gratuita

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    La tua email

    Sintesi della vicenda e danno subito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy e Termini di servizio di Google.

    Siamo avvocati specialisti in casi di errore medico

    Ti assistiamo in ogni fase del risarcimento
    Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

    TORNA SU